Un unico conto di trading per negoziare coppie di valute, azioni, materie prime, ecc.




Un unico conto di trading è un insieme di servizi di intermediazione che consente al cliente di negoziare su più segmenti del mercato finanziario utilizzando un unico conto di trading.

Negli ultimi anni il numero delle aziende che forniscono servizi sui mercati FOREX e CFD aumenta sempre di più. A tale riguardo vi è una crescente concorrenza tra le società di brokeraggio che operano su questo mercato. A sua volta, essa migliora le condizioni per i clienti delle società e crea maggiori opportunità per fare un trading efficiente.

Innanzitutto, le società hanno iniziato ad abbassare gli spread. Quando questa risorsa fu esaurita, è comparsa la tecnologia ECN e i conti PAMM. Le società che attivamente offrivano tali servizi con pubblicità aggressiva piantarndo un’idea nella mente dei clienti secondo la quale queste innovazioni avrebbero consentito di guadagnare tanti soldi su questo mercato. Oggi l'entusiasmo per queste innovazioni è evidentemente oscurato ed è apparsa un'esigenza di nuove idee e opportunità.

Oggigiorno un gran numero di strumenti di trading è uno dei vantaggi più importanti per attirare clienti. Nel passato le società offrivano ai loro clienti solo l'opportunità di operare su coppie di valute, mentre oggi la condizione essenziale per attirare clienti è la possibilità di negoziare un gran numero di strumenti di tutti i segmenti del mercato finanziario (azioni, indici, materie prime, ecc.) utilizzando un unico conto di trading. Questo servizio è una delle principali tendenze per attirare clienti.


Attualmente ci sono due schemi di base per fornire questo servizio.

Esaminiamo le caratteristiche di tutti e due schemi, i loro pro e contro.

AzioniMaterie PrimeFutureValuteConti di BrokerBrokerUnico Conto di
Trading
Clienti

Il nucleo del primo schema è che le società annunciano una possibilità di negoziare vari strumenti finanziari con l'ACCESSO DIRETTO a decine di borse valori principali degli Stati Uniti, Europa e Asia attraverso terminali di trading con un unico conto di trading. A prima vista sembra molto attraente ai clienti. Tuttavia, in maniera più approfondita sorgono tante domande. L'esigenza indispensabile dell'accesso diretto al mercato o, in altri termini, di fare trading senza intermediari direttamente sul mercato, consiste nell'apertura di un conto e, di conseguenza, una specifica documentazione. In realtà questo schema comporta che il cliente apra un conto direttamente nella società sulla base di un solo documento (carta d'identità). Inoltre, l'accesso diretto attraverso la piattaforma di trading della società comporta che tale piattaforma debba essere autorizzata in ogni borsa. Nella maggior parte delle società che pubblicizzano un tale servizio questa condizione non è soddisfatta.

Si può pertanto affermare che il cliente non ottiene l'accesso diretto e il trading viene esguito attraverso un sub conto della società o altre società di brokeraggio di ciò di solito non si parla. A questo proposito non c'è nessuna garanzia che tutti gli ordini dei clienti vengono trasferiti al mercato. Inoltre, lo spread non è fisso su tutti gli strumenti, il ciò, alla luce di quanto sopra, crea possibilità di tenere sotto controllo i risultati degli ordini.

AzioniMaterie PrimeFutureValuteConti di BrokerBrokerUnico Conto di
Trading
ClientiCFD

Il secondo schema del trading con un unico conto di trading per strumenti finanziari negoziati nelle borse maggiori del mondo, è molto chiaro e trasparente. Si fa riferimento al trading di tutti i tipi di asset attraverso CFD (CFD su azioni, indici, materie prime). La società leader assoluta nella fornitura di un tale servizio è IFC Markets.

A differenza del primo schema oscuro, in quest'ultimo l'accesso diretto al mercato non è dichiarato. La società è l'emittente dei CFD e fornisce la liquidità necessaria per questi contratti nei limiti dei depositi dei clienti. Dapprima la società acquista e vende CFD ai clienti, e dopo, come una parte della strategia di gestione del rischio, effettua una copertura di posizioni direttamente nella borsa o attraverso i fornitori principali della liquidità della borsa.

È importante notare che a differenza delle società che operano con il primo schema, gli spread su tutti i CFD in IFC Markets sono fissi. Questo è un grande vantaggio per i clienti. Gli spread fluttuanti non consentono di pianificare correttamente le entrate ed le uscite del trading e di conseguenza di pianificare i profitti e le perdite con la precisione richiesta.

IFC Markets offre ai suoi clienti l'opportunità di negoziare CFD sui principali indici azionari del mondo, azioni degli Stati Uniti, Europa e Asia, e anche un grande numero di materie prime. Attualmente vengono negoziati circa 500 CFD. Questo numero è in continuo aumento e IFC Markets intende aumentarli fino a 1000.

Per riassumere ancora una volta possiamo dire che lo schema di CFD è chiaro e trasparente pet i clienti e gli consente di utlizzare le loro strategie di trading in modo più efficiente.