Le preoccupazioni di rallentamento della crescita globale pesano sulle azioni

17/12/2018

Il dollaro si rafforza sui dati forti

Mercato azionario degli Stati Uniti venerdì, per via delle preoccupazioni, i rischi di crescita globale sono in aumento, senza alcuna indicazione che il conflitto commerciale tra gli Stati Uniti e Cina sarà risolto presto. S&P 500 perso 1.9% al 2599.95, chiusura dell'1,2% in meno per la settimana. Dow Jones media industriale caduta dal 2% al 24100.51. Nasdaq è sceso del 2,3% a 6910.66. Il rafforzamento del dollaro si è accelerato dopo che i dati hanno mostrato che sia le vendite al dettaglio che la produzione industriale sono aumentate più del previsto in novembre.: indice del dollaro in tempo reale data dimostra L'indice del Dollaro statunitense ICE, una misura della forza del dollaro nei confronti di un paniere di sei valute rivali, è salito allo 0,4%, raggiungendo il 97,44%, ma è attualmente inferiore. I futures su indici azionari indicano aperture più basse oggi.

SP500 fall further below MA(200) 12/17/2018 Market Overview IFC Markets chart

CAC 40 ancora il leader di perdita tra gli indici europei

Azioni europei le perdite sono aumentate il venerdì dopo i dati deboli. GBP/USD aggiunto al EUR/USD continua a scivolare con entrambe le coppie più alte attualmente. L'indice Stoxx Europe 600 è sceso dello 0,6%, ma si è concluso alla settimana 0,5% in più. DAX 30 perso 0.5% al 10865.77. CAC 40 di Francia caduto 0.9% e FTSE 100 del Regno Unito caduto dal 0.5% al 6845.17.

Azioni australiane guadagni relativi agli indici del piombo asiatico

Indici delle azioni asiatiche sono per lo più alti oggi dopo le perdite venerdì a seguito di rapporti produzione industriale cinese e vendite al dettaglio rallentato nel mese di novembre. Nikkei guadagnato il 0.6% di 21506.88 con yen ripresa slide contro il dollaro. Le azioni cinesi sono più alte mentre i trader scommettono su più misure di stimolo: Shanghai Composite Index è in aumento dello 0,2% e di Hong Kong Hang Seng L'indice è superiore dello 0,02%. L'indice di tutti gli Ordinari australiani ha registrato alcune delle sue perdite di venerdì, quando è salito dell ' 1%, quando il Dollaro Australiano è salito contro il greenback.

Brent alto

Prezzi di Brent futures sono più in alti oggi. I prezzi si sono ridotti il venerdì: Brent per il mese di febbraio l'accordo è sceso dell'1,9% per chiudere a 60,28 dollari al barile venerdì, una perdita del 2,7% per la settimana.




Note: Questa panormaica è di carattere informativo-educativo e viene pubblicata gratuitamente. Tutti i dati compresi nella panoramica sono ottenuti da fonti pubbliche conosciute più o meno affidabili. Inoltre non c'è alcuna garanzia che le informazioni fornite siano precise e complete. Le panoramiche non vengono aggiornate. Tutta l'informazione in ciascuna panoramica, compresi indicatori, opinioni, grafici e o quant'altro, è fornita a scopo conoscitivo e non è un consiglio finanziario. Tutto il testo e qualsiasi delle sue parti, e anche i grafici non possono essere considerati un'offerta per effettuare un'operazione con un qualsiasi asset. IFC Markets e i suoi impiegati in alcun caso non sono responsabili per qualsiasi azione intrapresa sulla base delle informazioni contenute.


Inizia a fare trading con IFC Markets

Siamo pronti di assisterti con qualsiasi domanda, 24 ore al giorno.